Un condizionatore e tutte le sue caratteristiche fondamentali

Se siete stanchi di soffrire il caldo e quindi vi state preparando ad acquistare il climatizzatore e perciò dovete trovare il modello che sia il più idoneo per la vostra casa è bene considerare che la pubblicità spesso è fuorviante, e che ci sono una serie di parametri e caratteristiche da dover prendere in considerazione con attenzione. Ci sono anche una serie di differenze principali non solo nell’installazione, nelle dimensioni e nella potenza del condizionatore o nei consumi, ma bisogna considerare anche i modelli Monosplit o dualsplit. Infatti se abbiamo bisogno solo in genere di rinfrescare una stanza possiamo dire che il discorso diventa molto semplice. La situazione invece cambia se abbiamo come principale obiettivo quello di riuscire ad ottenere delle prestazioni davvero ottimali per tutta la casa, e anche abbassare le bollette.

Innanzitutto per riuscire a scegliere il climatizzatore adatto per la vostra abitazione, dobbiamo scegliere tra un climatizzatore mono split e un climatizzatore dual split, o anche un modello multi split.

E’ possibile scegliere una serie di condizionatori trial split e quadri split, ma si tratta di modelli effettvamente un po’ più rari e solitamente hanno anche un prezzo molto più alto, e sono utilizzati per ambienti diversi da quello casalingo.

Possiamo dire che il modello di climatizzatore mono split è quello che strutturalmente è composto da una singola unità refrigerante, quest’ultima sarà collegata ad una sua specifica unità esterna. Per quanto riguarda invece il modello dual split è dotato quindi di due unità di refrigerazione, e queste due sono collegate ad una singola unità esterna invece.

La scelta di un modello mono o dual split più che un altro deve essere valutata sostanzialmente in base alle necessità dei singoli, ma anche in base al nucleo familiare, o alla stessa disposizione della stanze e dell’abitazione che si vuole refrigerare. La scelta di un condizionatore dual split è infatti indirizzata dal risparmio iniziale, e non è assolutamente un risparmio così effimero se messo a confronto con gli altri modelli. Questo effettivo risparmio è dovuto anche al minor costo dell’installazione di una singola unità esterna.