Come funziona lo sbattitore elettrico, guida all’uso

Monta, mescola, impasta. Se si hanno da lavorare piccoli quantitativi di ingredienti, non c’è niente di meglio che uno sbattitore elettrico in cucina. Questo apparecchio non può mancare sul banco lavoro di ogni cucina che si rispetti per le sue virtù che vanno dal semplice impasto all’amalgama più ricercato. Peccato che non tutti siano consapevoli dei suoi pregi. Oggi gli sbattitori elettrici reperibili in commercio in un’ampia gamma di varianti rappresentano l’evoluzione tecnologica dei modelli manuali, simili alle fruste delle nostre nonne, che pur si trovano ancora in commercio e che funzionano a suon di sudore e pazienza. Quello che si faceva una vola a mano con quelle fruste si fa oggi in pochi minuti con lo sbattitore elettrico che si rivela un prezioso e insostituibile alleato in cucina, nella preparazione di basi per pizze, dolci ed altre sfiziose ricette. Ma come si usa lo sbattitore elettrico? Per quanto intuitivo, ogni sbattitore è una realtà a sé che richiede un ‘modus operandi’ personalizzato.

Da quando i modelli elettrici hanno fatto la loro comparsa sul mercato, è diventato difficile trovarne uno manuale in commercio, per quanto ancora ve ne siano, tanto forte è l’appeal di apparecchi automatici che non richiedono tempo o fatica fisica. Ormai chi va di fretta e non vuole affaticarsi preferisce utilizzare un utensile che fa le cose al posto suo e che lo premia con sontuose maionesi e vaporose panne per decorare dolci o gelati. Per avere la certezza di un buon risultato in cucina, bisogna testare le prestazioni dello strumento, partendo dal tipo di performance che ci si attende dall’apparecchio.

Se si vogliono ottenere buoni risultati in poco tempo si dovrà acquistare uno sbattitore elettrico in grado di offrire prestazioni soddisfacenti e perché ciò sia possibile bisogna affidarsi ad articoli alimentati da un motore potente. La scelta del miglior prodotto sul mercato deve fare i conti con il wattaggio che in questi particolari apparecchi non può scendere sotto i 150 watt se si esigono performance di qualità. Un modello professionale super accessoriato può sfiorare anche i 450 watt di potenza, la scelta dipende da cosa si cerca.